Rivoluzione Russa 1917-1922

Laten we beginnen. Het is Gratis
of registreren met je e-mailadres
Rivoluzione Russa 1917-1922 Door Mind Map: Rivoluzione Russa 1917-1922

1. Contesto storico

1.1. impero arretrato e dispotico

1.2. zar Nicola II Romanov

1.2.1. appoggiato

1.2.1.1. nobiltà

1.2.1.2. militari

1.3. popolazione

1.3.1. contadini

1.3.1.1. povertà

1.3.1.2. scontento

1.3.1.2.1. rivendicazione terre

1.3.1.2.2. riforma agraria

1.3.2. operai

1.3.2.1. richiesta

1.3.2.1.1. migliori condizioni economiche

1.4. autonomie

1.4.1. nazionalità non russe

1.4.2. ideologia della "grande Russia"

1.4.2.1. non ascoltate

1.5. forze rivoluzionarie

1.5.1. partito socialdemocratico

1.5.1.1. mondo operaio

1.5.1.1.1. bolscevichi

1.5.1.1.2. menscevichi

1.5.2. partito cadetto

1.5.2.1. orientamento liberale

1.5.2.1.1. riforme costituzionali

1.5.2.1.2. suffragio universale

1.5.3. socialisti rivoluzionari

1.5.3.1. campagne

1.5.3.1.1. riforma agraria

1.5.3.1.2. distribuzione delle terre

2. Rivoluzione di Febbraio

2.1. guerra

2.1.1. ingresso

2.1.1.1. "più bel regalo alla rivoluzione"

2.1.1.1.1. Lenin

2.1.2. serie di sconfitte

2.1.3. 6.000.000

2.1.3.1. morti

2.1.3.2. feriti

2.1.3.3. prigionieri

2.1.4. esercito

2.1.4.1. scioperi

2.1.4.2. ribellioni

2.1.5. reclutamento contadini

2.1.5.1. aumento inquietudine

2.1.5.2. diminuizione produzione agricola

2.1.5.2.1. colpisce città

2.2. rivoluzione

2.2.1. protesta operaia

2.2.1.1. 23 febbraio 1917

2.2.1.1.1. Pietrogrado

2.2.2. sciopero generale

2.2.2.1. caro-vita

2.2.2.2. mancanza cibo

2.2.3. reazione zar

2.2.3.1. dispersione manifestazioni

2.2.3.1.1. esercito di rifiuta

2.2.3.2. isolato

2.2.3.3. abdica

2.2.3.3.1. Michele

2.3. fine dello zarismo

2.4. centri di potere opposti

2.4.1. governo provvisorio

2.4.1.1. orientamento liberale

2.4.1.1.1. svolta costituzionale

2.4.1.1.2. proseguire guerra

2.4.2. forze socialiste

2.4.2.1. soviet

2.4.2.1.1. assemblee di rappresentanti

2.4.2.1.2. diverse visioni

2.5. svolta

2.5.1. Lenin

2.5.1.1. ritorno dalla Svizzera

2.5.1.2. "Tesi d'aprile"

2.5.1.2.1. dieci linee guida

2.5.1.2.2. guerra imperialista

2.5.1.2.3. <<tutto il potere ai Soviet>>

2.5.1.2.4. contrapposizione tesi di Marx

2.5.1.2.5. proposte

2.5.1.2.6. dubbio dei bolscevichi

3. Rivoluzione d'Ottobre

3.1. comitato militare rivoluzionario

3.1.1. Trockij

3.1.2. aspetti operativi

3.1.2.1. reclutamento

3.1.2.2. fornitura armi

3.2. rivoluzione

3.2.1. 24-25 ottobre 1917

3.2.2. punti nevralgici Pietrogrado

3.2.2.1. occupati

3.2.3. capo di governo

3.2.3.1. fugge

3.2.4. ministri

3.2.4.1. "Palazzo d'inverno"

3.2.4.2. pochi militari fedeli

3.2.4.3. accerchiati

3.2.4.3.1. arrestati

3.2.5. 26 ottobre

3.2.5.1. Repubblica dei Soviet

3.3. stato comunista

4. Repubblica dei Soviet

4.1. primi provvedimenti

4.1.1. decreto sulla pace

4.1.1.1. immediata

4.1.2. decreto sulla terra

4.1.2.1. espropriazione ai latifondisti

4.1.2.2. distribuizione a contadini

4.2. altri interventi

4.2.1. nazionalizzazione

4.2.1.1. banche

4.2.1.2. imprese

4.2.1.3. commercio

4.3. piano interno

4.3.1. ridurre opposizione

4.3.1.1. partito cadetto

4.3.1.1.1. illegale

4.3.1.1.2. dirigenti arrestati

4.3.1.2. libertà di stampa

4.3.1.2.1. ridotta

4.3.1.3. polizia politica segreta

4.3.1.3.1. CEKA

4.3.1.3.2. tentativi controrivoluzionari

4.4. elezioni Asseblea costituente

4.4.1. novembre 1917

4.4.2. suffraggio univerale

4.4.3. scrutinio segreto

4.4.4. maggioranza

4.4.4.1. socialisti rivoluzionari

4.4.5. sciolse con la forza

4.4.5.1. represse manifestazioni

4.4.5.2. scelta autoritaria

4.4.5.2.1. rivouzione socialista

4.5. pace separta

4.5.1. 3 marzo 1918

4.5.2. trattato di Brest-Litovsk

4.5.2.1. Germania

4.5.3. <<vergognosa>>

4.5.3.1. smobilitazione esercito

4.5.3.2. perdita di territori

4.5.3.2.1. 26% popolazione

4.5.3.2.2. 32% produzione agricola

4.5.3.2.3. 23% produzione industriale

4.5.3.2.4. 75% carbone e ferro

4.6. Partito comunista russo

4.6.1. marzo 1918

5. Guerra civile

5.1. trattative con Germania

5.2. -1920

5.3. 6/7 milioni morti

5.4. Armate controrivoluzionarie bianche

5.4.1. ex ufficiali zaristi

5.4.2. sostegno potenze occidentali

5.4.3. conquista buona parte territorio russo

5.5. bolscevichi

5.5.1. drastiche misure

5.5.1.1. militari

5.5.1.1.1. Armata rossa

5.5.1.2. economiche

5.5.1.2.1. guerra, esercito, popolazione urbana

5.5.1.3. politiche

5.5.1.3.1. libertà d'opinione

5.5.1.3.2. scioperi

5.5.1.3.3. lavoro forzato

5.5.1.3.4. pena di morte

5.5.1.3.5. partito

6. Dal comunismo di guerra alla NEP

6.1. guerra civile

6.1.1. crisi interna

6.1.1.1. arretratezza economica

6.1.1.1.1. peggio età zarista

6.1.1.1.2. produzione industriale

6.1.1.1.3. produzione agricola

6.1.1.2. reazione contadini

6.1.1.2.1. produzione

6.1.1.2.2. eccedenze

6.1.1.3. disgregazione sociale

6.1.1.3.1. sofferenze materiali

6.1.1.3.2. dittatura politica

6.1.1.4. rottura

6.1.1.4.1. governo comunista

6.1.1.4.2. popolzione

6.1.2. isolamento internazionale

6.1.2.1. governi occidentali ostili

6.1.2.2. fallimento rivoluzione europea

6.1.2.2.1. COMINTERN

6.1.2.2.2. partiti comunisti

6.1.2.2.3. regimi autoritari di destra

6.2. mutamento linea politica

6.2.1. NEP

6.2.1.1. marzo 1921

6.2.1.2. economia liberista

6.2.1.2.1. reintroduzione

6.2.1.3. controllo stato

6.2.1.3.1. industria pesante

6.2.1.3.2. sistema bancario

6.2.1.4. profitto individuale, libertà economica

6.2.1.4.1. campagne

6.2.1.4.2. commercio

6.2.1.4.3. imprese

6.2.1.5. economia mista

6.2.1.5.1. gestione aziende

6.2.1.6. risultati positivi

6.2.1.6.1. piano nazionale

6.2.1.6.2. Lenin

6.2.1.6.3. piano internazionale

6.3. URSS

6.3.1. 1922

6.3.2. assetto territoriale e politico definitivo

6.3.3. confini impero zarista

6.3.4. Mosca

6.3.4.1. capitale