Jetzt loslegen. Gratis!
oder registrieren mit Ihrer E-Mail-Adresse
Il fascismo von Mind Map: Il fascismo

1. Il fascismo verso la dittatura

1.1. 1922-1925

1.1.1. anni di "transizione"

1.1.1.1. politica moderata

1.1.1.2. preparazione trasformazione

1.1.1.2.1. senso autoritario

1.2. obiettvivi

1.2.1. rassicurare opinione pubblica

1.2.1.1. fascismo

1.2.1.1.1. strumento per ordine, pace sociale

1.2.2. campo internazionale

1.2.2.1. si accredita

1.2.2.1.1. potenze democratiche

1.3. violenze squadriste

1.4. provvedimenti

1.4.1. carattere autoritario

1.4.1.1. limiti Statuto albertino

1.4.2. 1923

1.4.2.1. "Milizia volontaria per la sicurezza nazionale"

1.4.2.1.1. esercito parallelo

1.4.2.2. Riforma Gentile

1.4.2.2.1. sistema scolastico

1.4.2.2.2. consenso fasce conservatrici

1.4.2.3. Legge Acerbo

1.4.2.3.1. legge elettorale

1.4.2.3.2. sistema maggiortario

1.5. elezioni del '24

1.5.1. partito fascista

1.5.1.1. "listone"

1.5.1.1.1. forze politiche conservatrici

1.5.2. antifascisti

1.5.2.1. sparsi

1.5.2.1.1. socialisti

1.5.2.1.2. comunisti

1.5.2.1.3. popolari

1.5.2.1.4. liberali giolittiani

1.5.3. esito

1.5.3.1. "listone"

1.5.3.1.1. 65% voti

1.5.3.1.2. 374 deputati/535

1.5.3.2. successo fascismo

1.5.3.2.1. ottenuto

1.5.3.2.2. conquistato

1.6. delitto Matteotti

1.6.1. momento più drammatico

1.6.2. passaggio alla dittatura

1.6.3. leader partito socialista unitario

1.6.4. 10 giugno 1924

1.6.4.1. denuncia alla camera

1.6.4.1.1. brogli elettorali

1.6.4.1.2. violenze perpetuate

1.6.4.2. rapito

1.6.4.3. cadavere

1.6.4.3.1. 16 agosto

1.6.5. conseguenze

1.6.5.1. opinione pubblica scossa

1.6.5.2. crisi politica

1.6.5.2.1. potere di Mussolini vacilla

1.6.5.2.2. opposizioni

1.6.5.2.3. re

1.6.5.3. Mussolini riprende potere

1.6.5.3.1. minaccia guerra civile

1.7. 3 gennaio 1925

1.7.1. disocrso al Parlamento

1.7.1.1. "responsabilità morale, politica e storica"

1.7.1.1.1. delitto

1.7.1.2. "Se il fascismo è un'associazione a delinquele, io sono il capo di questa associazione a delinquere!"

1.7.2. G. Sabbatucci

1.7.2.1. piano formale

1.7.2.1.1. non è cambiato nulla

1.7.2.2. piano dei rapporti di forza

1.7.2.2.1. "i giochi erano fatti"

1.7.3. ogni illegalità è ammessa

2. Il regime fascista

2.1. dal 1925

2.1.1. "fascistizzazione"

2.1.1.1. stato

2.1.1.2. società civile

2.1.1.3. subordinazione

2.1.1.3.1. istituzioni e amministrazione pubblica

2.1.1.3.2. vita associata al potere fascista

2.1.2. aspirazione "totalitaria"

2.1.2.1. mai compiuta

2.1.2.1.1. centri di potere consenzienti

2.1.2.1.2. consenso popolare

2.1.3. due direzioni

2.1.3.1. legislazioe liberticida e repressione dissenso

2.1.3.1.1. provvedimenti

2.1.3.1.2. "leggi fascistissime"

2.1.3.1.3. altri provvedimenti

2.1.3.1.4. "normalizzazione" Partito fascista

2.1.3.2. conquista del consenso

2.1.3.2.1. strumenti propagandistici

2.1.3.2.2. orientare

2.1.3.2.3. strategie

3. L'opposizione al fascismo

3.1. minoranza

3.2. ideali Italia repubblicana

3.3. attiva

3.3.1. due fasi

3.3.1.1. '22-'26

3.3.1.1.1. spontaneo

3.3.1.1.2. no armata

3.3.1.1.3. non argina squadrismo

3.3.1.1.4. delitto Matteotti

3.3.1.2. '27-'45

3.3.1.2.1. fuoruscitismo

3.3.1.2.2. Partito Comunista

3.3.1.2.3. Palmiro Togliatti

3.3.1.2.4. "Giustizia e libertà"

3.4. culturale

3.4.1. intellettuali

3.4.1.1. manifestano opposizione

3.4.2. Benedetto Croce

3.4.2.1. "malattia morale"

4. L'ideologia fascista

4.1. diverse impostazioni ideologiche

4.2. no principi teorici

4.2.1. opportunità pratiche

4.2.2. esigenze di ordine politico

4.3. opposizione

4.3.1. valori tradizionali

4.3.1.1. cultura occidentale

4.4. ambizione

4.4.1. uomo nuovo

4.5. visione della società

4.5.1. grande spiritualità

4.5.2. espressione nello stato

4.5.2.1. Hegel (stato etico)

5. Le leggi razziali

5.1. campagna di stampa

5.1.1. "intelettuali"

5.1.1.1. fondamenti pseudoscentifici

5.2. ebrei

5.2.1. no matrimonio con ariani

5.2.2. no servizio militare

5.2.3. no cariche pubbliche

5.2.4. limitazione libera professione

5.3. opinione pubblica

5.3.1. perplessità

5.3.2. no mentalità razzista

5.3.3. ebrei integrati

5.4. motivi

5.4.1. dipendenza Hitler

5.4.1.1. '35

5.4.2. accentuazione tratti totalitari

5.4.2.1. quegli anni

5.4.3. connaturato al fascismo

5.4.3.1. mentalità antiegualitaria

5.4.3.2. avversione per il "diverso"